Serata d´apertura del Literaturfest 2017

Monaco: Serata d’apertura del Literaturfest 2017 (foto © ilsoleitaliano – G. A.)

Monaco di Baviera. “Ci muoviamo in un paradosso. Da una parte la costante ricerca della verità, il bisogno di risposte autentiche dai social, dai media, spesso criticati per Fakenews, dalle autorità, dal mondo. Dall´altra una realtà inscenata e fittizia. Trump rappresenta esattamente questo conflitto: riuscire a far passare la sua parrucca come vera.”

Così Doris Dörrie, mercoledì 15 novembre durante la serata di apertura del Literaturfest 2017, si rivolge alla moderatrice e amica Lizia Braun riguardo il motto Alles echt, Alles fiktion del Literaturfest 2017, inauguratosi al Gasteig di Monaco e composto dal Forum: autoren, dal Münchner Bücherschau e dal programma della Literaturhaus. Regista e da vent´anni professoressa presso la Hochschule für Fernseher und Film di Monaco, Dörrie riflette su come spesso realtà e finzione si mischiano e fondono tra loro, fino a che risulta impossibile individuarne il confine.

In politica chi racconta bugie per troppo tempo, viene alla fine creduto; questo lo strumento di potere usato da dittatori e comandanti per piegare a sé le masse. “Nella letteratura questa linea di demarcazione non è necessaria. Poco conta che sia una storia vera o inventata, l´importante è che sia una buona storia”. E aggiunge “Wer gerne lügt, schreibt viele Bücher” (chi normalmente racconta bugie, scrive molti libri).

Ospiti della serata le due scrittrice newyorkesi Deborah Feldman e Ariel Levy, autrici di Überbitten e Gegen alle Regeln, che presentano l´argomento del primo incontro del forum: autoren: Das zersplittene ich. Attraverso i loro racconti, si accende il discorso sulla ricerca di una patria attraverso il linguaggio, sull´identità letteraria, passando per la perdita, la trasformazione, fino al ricongiungimento con il proprio Io.

Con il romanzo Direkt danach, kurz davor, Frank Witzel fissa invece un labile punto zero nella storia del dopoguerra tedesco, raccontato e inscenato da una moltitudine di voci narranti, un coro di racconti discordanti tra loro. Alle porte del suo 80esimo compleanno, l´autore di libri per bambini Paul Maar presenta al pubblico il suo nuovo racconto della serie Sams, il bambino con le lentiggini blu che spariscono qualvolta si realizzi un suo desiderio.

CONDIVIDI